QNAP Systems, Inc. - Network Attached Storage (NAS)

Language

Support

Come usare VJBOD (Virtual JBOD) per condividere la capacità di archiviazione di più QNAP NAS

1. Introduzione

Virtual JBOD consente di allocare lo spazio libero di QNAP NAS su un altro NAS per massimizzare la capacità di archiviazione totale disponibile.

QNAP
Modo di funzionamento Virtual JBOD: Usare lo spazio libero di un NAS per creare una iSCSI LUN e aggiungere questa LUN a un NAS locale come disco rigido.

Utilizzando VJBOD, l'utente non è vincolato a limitazioni fisiche per espandere lo spazio di archiviazione NAS e gli alloggiamenti di espansione non sono richiesti. Grazie alla trasmissione di rete flessibile, è possibile stabilire l'archiviazione di rete di 1/10/40GbE insieme alle connessioni di backup, in modo che ogni NAS possa essere usato con la massima efficienza e il NAS di livello iniziale possa essere usato per modelli high-end superiori.

 
VJBOD
JBOD
Connessione
Ethernet (1/10/40GbE) USB 3.0 o SAS 6/12Gb
Numero
8 dischi Virtual JBOD In base al modello NAS
Catena
N/D Collegamento a catena per SAS JBOD
Connessione di backup
Trunking di porta No
Scenari di utilizzo
Quando più NAS con spazio in eccesso sono disponibili. Attualmente VJBOD non supporta l'espansione diretta di pool di archiviazione locale. Quando l'espansione rapida diretta di archiviazione locale è necessaria.

*Il disco Virtual JBOD non supporta l'espansione di pool di archiviazione locale.

2. Requisiti di sistema

2.1. Hardware

I modelli che supportano VJBOD possono essere trovare a: https://www.qnap.com/solution/vjbod , e richiede il firmware 4.2.2 (o più recente). Tutti i QNAP NAS che supportano iSCSI e i pool di archiviazione possono essere usati come NAS remoti, ma si consiglia di usare il firmware 4.2 (o più recente) e almeno 154GB di spazio libero.

Per maggiori informazioni e futuri modelli di supporto, consultare il sito Web QNAP e le specifiche software di ogni prodotto.

2.2. Requisiti di rete

Entrambi i NAS devono essere in grado di identificarsi e connettersi reciprocamente. Per una maggiore stabilità di connessione per il ripristino automatico da errori di connessione, è consigliabile che entrambi i NAS, remoto e locale, siano nella stessa rete locale e che il NAS remoto usi un indirizzo IP statico.

Se il NAS remoto non richiede tutte le porte Ethernet, si consiglia anche di abilitare il trunking di porta per il NAS remoto. In questo modo verrà protetta la connessione e impedite possibile perdite di dati in caso di errore di porte.

QNAP
L'opzione Trunking di porta si trova nelle impostazioni di rete. Modificare la prima connessione in un indirizzo IP statico.
QNAP
Controllare entrambe le connessioni per consentire di usare lo stesso indirizzo IP per aumentare le prestazioni e fornire il failover*.

*Per la connessione tramite uno switch normale, è possibile scegliere Bilancia-rr (Round-Robin) o Backup attivo, a seconda delle esigenze. Per gli switch che supportano l'Aggregazione di link, è possibile usare anche 802.3ad per migliorare le prestazioni generali.

*Il Trunking di porta non può essere usato con la connessione diretta a causa delle limitazioni dello switch virtuale e di rete.

2.3. Cache SSD

Dal momento che le prestazioni random di lettura e scrittura del pool di archiviazione di Virtual JBOD si riducono dal 20% al 30% rispetto al pool di archiviazione del NAS a causa del processo di trasmissione dei dati tra i dispositivi, si consiglia di usare un Virtual JBOD principalmente per la condivisione file con l'accesso sequenziale in lettura e scrittura, come modello d'uso generale. Per altre applicazioni, si consiglia di usare una cache SSD nel NAS host per aumentare le prestazioni del pool di archiviazione Virtual JBOD.

Per maggiori informazioni relative alla cache SSD, consultare https://www.qnap.com/solution/ssd-cache/it/index.php.

QNAP
Utilizzo della cache SSD per migliorare le prestazioni di Virtual JBOD.

3. Utilizzo di VJBOD

3.1. Utilizzare la procedura guidata di creazione del disco VJBOD

In questo esempio, sono usati un TVS-882 e TS-87. Con TVS-882, andare su "Gestione archiviazione" > "Dischi" e fare clic su "Virtual JBOD", "Crea Virtual JBOD" nell'angolo in alto a sinistra. Nella seconda fase della procedura guidata, è possibile accedere direttamente all'indirizzo IP del NAS remoto o rilevarlo automaticamente. Inoltre, è presente un'opzione denominata "Host locale" che consente di montare una iSCSI LUN esistente nello host per recuperare i dati, se prima era usato come disco Virtual JBOD.

QNAP
In questo esempio, viene dimostrato come lo spazio libero di un TS-879 può essere usato da un TVS-882.
QNAP
Individuare il NAS remoto.

Successivamente sarà possibile scegliere il pool di archiviazione NAS remoto per creare un nuovo disco Virtual JBOD (iSCSI LUN di livello blocco) oppure scegliere una iSCSI LUN esistente e usarla come disco. Le iSCSI LUN sottoposte a thin provisioning non possono essere usate. Quando si crea un nuovo disco Virtual JBOD virtuale, fare clic su "Dettagli NAS" nell'angolo in alto a destra per controllare lo stato di archiviazione del NAS. Host Binding consente di garantire la sicurezza dei dati consentendo soltanto al TVS-882 di accedere al disco Virtual JBOD oppure è possibile usare iSCSI con la protezione CHAP nella prossima fase. Entrambe le opzioni consentono di proteggere i dati del disco*.

*Se il firmware del NAS remoto è 4.2.2 (o più recente), la modifica della password admin del NAS disconnette automaticamente la connessione del Virtual JBOD fino a quando verrà inserita la nuova password.

QNAP
Creare un nuovo disco Virtual JBOD oppure usare una iSCSI LUN esistente come disco.
QNAP
Selezionare lo spazio da usare nel nuovo disco virtuale.

Se si crea un nuovo disco, verrà richiesto quanto spazio usare. Dopo avere completato questa procedura guidata, saranno fornite le istruzioni su come usare il disco VJBOD con alcune azioni suggerite. La creazione di un nuovo pool di archiviazione o volume porterà alla procedura guidata di creazione del pool di archiviazione o volume, mentre il ripristino dei dati esistenti scansionerà i dischi Virtuali JBOD connessi per recuperarne i dati. È possibile accedere a queste istruzioni anche da Guida QTS, quando necessario.

QNAP
Impostare le dimensioni del disco.
QNAP
Saranno visualizzate le istruzioni su come usare VJBOD.

Se si sceglie Nessuna azione, sarà possibile usare il nuovo disco Virtual JBOD nella scheda "Spazio di archiviazione" selezionando "Crea" > "Nuovo storage pool" o "Nuovo volume". Il modo d'uso del disco non è differente da un disco effettivo, con i limiti seguenti:
Attualmente VJBOD supporta solo la configurazione RAID "Singola" e non può essere usato per creare un volume di sistema o espandere altri pool di archiviazione, tranne se anche il pool consiste di dischi Virtual JBOD provenienti dallo stesso NAS remoto e dallo stesso pool. L'espansione delle dimensioni della LUN nel NAS remoto non si rispecchieranno nel disco Virtual JBOD.

Pertanto, per espandere un pool Virtual JBOD, è possibile solo procedere creando un nuovo disco Virtual JBOD nello stesso pool di archiviazione e associando il disco nel pool come un nuovo RAID.

QNAP
Quando la connessione è completa, sarà possibile controllare lo stato dei dettagli del nuovo disco Virtual JBOD in "Disco".
QNAP
Utilizzo di un disco Virtual JBOD per creare un pool di archiviazione.
QNAP
Il pool di archiviazione del disco Virtual JBOD può essere usato come pool del disco locale con funzioni come le istantanee abilitate.

4. Gestire VJBOD

4.1. Monitoraggio di VJBOD

Sono presenti alcune funzioni che consentono di monitorare lo stato di connessione di Virtual JBOD o la condizione del NAS remoto senza strumenti aggiuntivi. Innanzitutto, in "Dischi" è possibile selezionare un disco Virtual JBOD e fare clic su "Azione" per controllare i dettagli del NAS remoto o sul Log del pool di archiviazione in cui si trova il disco Virtual JBOD. In questo modo, sarà possibile individuare problemi con il pool remoto se il disco Virtual JBOD diventa anomalo.

Facendo clic sull'icona della Panoramica Virtual JBOD nella parte in alto a destra della Gestione archiviazione, sarà possibile vedere tutte le connessioni di Virtual JBOD e le configurazioni disco di ogni NAS remoto.

QNAP
Utilizzo della funzione “Log remoto” per vedere il log del pool di archiviazione del disco Virtual JBOD selezionato.
QNAP
La pagina della Panoramica Virtual JBOD fornirà un riepilogo di tutte le connessioni Virtual JBOD.

Se il firmware del NAS remoto è 4.2.2 (o più recente) è possibile usare la nuova UI di archiviazione iSCSI di Gestione archiviazione per monitorare gli elementi che NAS ha connesso a una iSCSI LUN, oltre agli avvisi di ricezione se la connessione iSCSI è persa. Se è richiesto un monitoraggio più dettagliato per più NAS, sarà possibile usare Q'center per monitorare NAS remoti o host.

Per maggiori informazioni su Q'center, vedere di seguito: http://www.qnap.com/solution/qcenter/index.php?lang=it

QNAP
A partire dalla versione 4.2.2, la pagina di archiviazione iSCSI NAS mostra più informazioni sull'iniziatore iSCSI connesso.
QNAP
Q'center può essere usato quando è necessario monitorare più di un NAS contemporaneamente

4.2. Disconnettere/Trasferire VJBOD

Ogni disco Virtual JBOD sarà elencato in "Dischi" nella Gestione archiviazione, e diverse azioni saranno disponibili quando il disco Virtual JBOD è in condizioni differenti. Per un disco Virtual JBOD di nuova creazione e libero, è possibile fare clic su "Nuovo volume", modificare il nome disco o disconnettere il disco Virtual JBOD. Se il disco è stato usato per creare un volume virtuale o un pool di archiviazione, sarà impossibile disconnettere direttamente il disco, salvo se in condizioni anomale oppure se si seleziona "Disconnessione sicura" nella scheda "Spazio di archiviazione". Dopo avere disconnesso un disco Virtual JBOD, questo non scomparirà immediatamente dal "Disco". Invece, accederà allo stato "Disconnesso". Solo i dischi Virtual JBOD disconnessi possono essere rimossi dall'elenco oppure sarà possibile scegliere di riconnetterli.

QNAP
Il disco Virtual JBOD disconnesso sarà contrassegnato come disconnesso nella scheda Disco.

Come indicato in precedente, i dischi Virtual JBOD possono essere usati per eseguire il roaming dati per trasferire i dati da un NAS all'altro senza dovere disconnettere e riconnettere fisicamente le unità. A tal fine, per prima cosa eseguire la "Disconnessione sicura" di un disco Virtual JBOD, quindi passare al NAS in cui spostare i dati, aprire la procedura guidata Virtual JBOD e scegliere l'iSCSI LUN esistente nel NAS remoto per montare i dati nel disco Virtual JBOD.

QNAP
Usare il "Pool disconnessione sicura" per disconnettere un disco Virtual JBOD e avviare il processo di spostamento in un altro NAS.
QNAP
Ristabilire la connessione di un disco Virtual JBOD selezionando "Scegli una iSCSI LUN esistente nel NAS remoto".
QNAP
Selezionare un disco JBOD usato in precedenza.
QNAP
Quando il disco virtuale è riconnesso a un NAS, selezionare "Recupera" > "Scansiona tutti i dischi liberi" per recuperare i dati del disco.
QNAP
Al termine della scansione, il pool di archiviazione, il volume, le istantanee e le informazioni rilevanti del pool di archiviazione del disco saranno disponibili nel NAS.

4.3. Gestione errori

La connessione iSCSI Virtual JBOD è caratterizzata da un meccanismo di riconnessione automatico. Se il sistema non è in grado di accedere al pool di archiviazione di un disco Virtual JBOD entro 30 secondi, il meccanismo di protezione da errori del pool di archiviazione impedirà l'esecuzione di operazioni aggiuntive quando il disco Virtual JBOD sarà disconnesso. In quel momento, il sistema tenterà automaticamente di riconnettere il disco. Questo meccanismo di riconnessione automatico funzionerà solo se il NAS remoto a un indirizzo IP statico. Se l'indirizzo IP del NAS remoto cambia, è necessario selezionare il disco Virtual JBOD disconnesso, fare clic su "Azione" e selezionare "Modifica destinazione" per inserire il nuovo indirizzo IP.

QNAP
Se il NAS remoto è inaccessibile, il meccanismo di protezione da errori del pool di archiviazione sarà attivato per evitare ulteriori errori I/O. Se il NAS remoto utilizza un indirizzo IP statico, il sistema si riconnetterà automaticamente al disco virtuale dopo avere ripristinato la rete.
QNAP
Selezionare "Modifica destinazione" per inserire il nuovo indirizzo IP per il disco Virtual JBOD da riconnettere manualmente.

Lo spazio di archiviazione può essere ancora usato se i numeri di porta di gestione Web nel NAS remoto cambiano, ma alcune informazioni NAS potrebbero non essere corrette. In questo caso, in"Disco" > selezionare il disco e "Azione" > "Ripeti accesso" per accedere alle nuove informazioni. È possibile anche inserire la nuova password admin se la password NAS remoto viene modificata quando il disco Virtual JBOD è disconnesso.

QNAP
Aggiornare le informazioni di autenticazione o i numero di porta in Ripeti accesso.
Data di rilascio: 2016-06-23
È stato utile?
Grazie per il feedback.
Grazie per il feedback. Per eventuali domande, contattare support@qnap.com
100% delle persone lo ritengono utile.