QNAP Systems, Inc. - Network Attached Storage (NAS)

Language

Support

Migrazione livello RAID online

"Nessuna interruzione del server durante l'espansione o la migrazione dei volumi RAID"

Una nuova sfida per le moderne aziende

Per le aziende moderne, una delle maggiori sfide consiste nella scelta e nella configurazione di un server di archiviazione collegato alla rete e affidabile, per proteggere e condividere dati importanti al fine di aumentare l'efficienza lavorativa. Nel contempo, la necessità di ridurre il rischio di perdita dei dati mediante backup aumenta. Con l'aumento del business, potrebbe divenire necessario adattare le politiche di backup dei dati per soddisfare le crescenti esigenze delle aziende.

La serie QNAP Turbo NAS offre una soluzione TCO (costo totale di proprietà) ad alte prestazioni e basso costo per le aziende moderne. Oltre alle migliori specifiche hardware e alle applicazioni di facile utilizzo, la serie QNAP Turbo NAS offre anche funzioni innovative come Online RAID Capacity Upgrade (ad esempio, per sostituire tre dischi rigidi da 500GB con tre dischi rigidi da 1TB) e Online RAID Level Migration (ad esempio, per la migrazione di livello RAID da RAID 1 a RAID 5). Queste funzioni avanzate sono usate come esclusiva da società con ampi budget, ma QNAP ha implementato un modo intuitivo per consentire a più aziende di sfruttare queste potenti tecnologie.

Negli scenari seguenti verrà dimostrato come le aziende possono beneficiare della migrazione di livello RAID online (Online RAID Level Migration) e dell'upgrade della capacità raid online (Online RAID Capacity Upgrade).

Caso di utilizzo

La migrazione di livello RAID online (Online RAID Level Migration) consente agli utenti di migrare su differenti configurazioni RAID. Il processo di migrazione può essere eseguito senza spegnere il NAS e senza perdere i dati.

La migrazione di livello RAID online (Online RAID Level Migration) supporta le seguenti migrazioni RAID:

  • Unità singola su RAID 1
  • Da RAID 1 a RAID 5
  • Da RAID 5 a RAID 6

Caso di utilizzo

  • Jeffrey ha investito in due unità da 500GB per la configurazione iniziale di un TVS-882 e ha utilizzato una configurazione RAID 1 con le due unità. Il TVS-882 Pro è utilizzato come server per la condivisione di dati nel dipartimento.
  • Dopo sei mesi, le esigenze di archiviazione del suo dipartimento sono notevolmente aumentate. La capacità di archiviazione corrente del TVS-882 non è più stata sufficiente. Jeffrey ha programmato un aggiornamento della capacità di archiviazione senza perdere la ridondanza dei dati, aggiungendo dei dischi al gruppo RAID ed effettuando la migrazione della configurazione RAID su RAID 5.

A tal fine, sono richieste le azioni eseguenti:

  • Preparare i dischi rigidi almeno della stessa capacità delle unità esistenti nell'array RAID corrente.
  • Eseguire la migrazione RAID (migrare il sistema dalla modalità RAID 1 a RAID 5 aggiungendo una unità)

Andare su "Gestione archiviazione" > "Spazio di archiviazione". Selezionare il pool di archiviazione da aggiornare e fare clic su "Gestisci". Verrà lanciata la finestra "Gestione pool di archiviazione". La configurazione del volume disco visualizzata nella pagina è RAID 1, mentre la capacità RAID è 500GB.

Inserire i nuovi dischi rigidi da 500GB nel NAS.

Nella finestra "Gestione pool di archiviazione" fare clic su "Gestisci" > "Migra".

Selezionare un disco rigido disponibile da aggiungere all'array. Verranno mostrati il tipo di migrazione RAID e la capacità dell'unità dopo la migrazione. Fare clic su "Applica" per continuare.

Nota: la sequenza di migrazione RAID deve essere Singola > RAID 1 > RAID 5 > RAID 6

Tutti i dati nell'unità selezionata vengono cancellati. Fare clic su "OK" per confermare.

L'avanzamento della migrazione viene mostrato nello "Stato".

Nota: il pool di archiviazione sarà in modalità di "sola lettura" quando il processo di migrazione sarà tra l'11% e il 49%.

Al termine della migrazione, la nuova unità sarà RAID 5 e lo stato diventerà "Pronto". A questo punto, è possibile iniziare a utilizzare la nuova configurazione del disco.

A seconda delle dimensioni dei dischi rigidi, il processo potrebbe durare diverse ore. Attendere il completamento del processo. NON spegnere il NAS.

Uso combinato di migrazione livello RAID online ed espansione capacità RAID online

Scenario

  • Jeffrey desidera configurare FTP e il server file appena possibile.
  • Il piano originale era di impostare un centro dati di rete RAID 5 con capacità di archiviazione da 3 TB con un TVS-882.
  • Jeffrey disponeva solo di un disco rigido da 250GB e avrebbe potuto configurare il TVS-882 solo con una configurazione a disco singolo.
  • Adesso, Jeffrey intende aggiornare la configurazione disco di TVS-882 a RAID 5 ed espandere la capacità di archiviazione totale a 3TB senza tempi di inattività e senza alcuna perdita dei dati.

Jeffrey ha acquistato quattro unità da 1TB e ne ha inserite tre nel NAS. Esegue la migrazione di livello RAID online per migrare il sistema da Disco singolo a RAID 1. Una delle nuove unità da 1TB installate viene aggiunta al RAID nella migrazione. La capacità di archiviazione totale del RAID con mirroring è ancora 250GB, ma da adesso con la ridondanza (le dimensioni RAID sono limitate dall'unità con capacità più piccola nell'array).

Quindi, Jeffrey esegue la migrazione di livello RAID online per migrare il sistema da RAID 1 a RAID 5. La seconda unità da 1TB nel NAS è aggiunta al RAID. La capacità di archiviazione totale del RAID è ora 500GB (250GB x 3 meno 250GB per la ridondanza).

La terza unità da 1TB nel NAS è aggiunta al gruppo RAID utilizzando la funzione Aggiungi disco. La capacità di archiviazione RAID è ora di 750GB.

Jeffrey esegue l'espansione della capacità RAID online ed eseguire il collegamento a caldo del disco rigido da 250GB con uno da 1TB. La capacità di archiviazione RAID finale è di 3TB (1TB x 4 meno 1TB per la ridondanza).

Data di rilascio: 2013-04-22
È stato utile?
Grazie per il feedback.
Grazie per il feedback. Per eventuali domande, contattare support@qnap.com
53% delle persone lo ritengono utile.