QNAP Systems, Inc. - Network Attached Storage (NAS)

Language

Support

Soluzione QNAP per SMB Liberate i vostri affari dal rischio di perdita dei dati con Backup Versioning

Introduzione e funzionalità

Uno dei principali valori di QNAP NAS è aiutare sempre le piccole e medie imprese nella conservazione dei dati garantendo la massima affidabilità. Per questo motivo abbiamo creato una nuova funzionalità, Backup Versioning, all'interno della nostra funzione RTRR di Backup Station. Questa funzionalità offre le nostre più recenti tecnologie di backup che permettono di creare e ripristinare liberamente più versioni degli stessi file o cartelle non solo una volta, ma per un numero specifico di volte, riducendo contemporaneamente lo spazio d'archivio necessario. Backup Versioning quindi elimina il rischio di modifiche accidentali, danneggiamento o eliminazione di file importanti della vostra attività nel periodo di tempo selezionato.

A chi è destinato

Questa nota esplicativa è destinata a responsabili nella gestione di un QNAP NAS per uso commerciale (ad esempio un centro di backup dei dati con RTRR), quindi i dettagli riguardanti processi di backup RTRR esistenti non verranno presi in considerazione.

1. Per iniziare

1.1. Cos'è una Versione di backup

Un normale processo di backup elabora solo un file/cartella per volta durante la replica e, se un processo di backup viene eseguito ripetutamente e il file di backup deve essere salvato nella stessa cartella di origine, il file sottoposto a backup in precedenza viene sovrascritto. In un centro dati condiviso, questa situazione espone al rischio di sovrascrivere dati importanti ogni volta che si esegue un backup.

Backup versioning in RTRR crea una nuova cartella condivisa in cui archiviare i nuovi dati sottoposti a backup, in pratica si creano diverse versioni dei file su backup in base alla tempistica del backup e a eventuali modifiche al file rispetto all'ultimo backup. Un esempio di possibile vantaggio riguarda una società di software in grado di conservare il codice operativo originale su cui lavorare per, nel caso il nuovo codice non funzioni, poter ripristinare facilmente il codice operativo originale:

1.2. Requisiti di sistema

Per utilizzare Backup Versioning in Backup Station, è necessario installare l'app Backup Versioning dall'App Center. È sufficiente fare clic su App Center nel QTS desktop, cercare e installare Backup Versioning e aggiungerla su QTS l NAS locale e remoto.

A installazione terminata, accedere a Backup Station e creare un'attività di backup. Prima di iniziare, abilitare il RTRR server sul remoto NAS (selezionare il server RTRR nell'angolo a destra e decidere se il server Real-time Remote Replication è abilitato). Prima di fare clic su Applica, è necessario fornire il numero di porta che si collega al proprio dispositivo remoto o altro NAS se il sistema non mostra automaticamente il valore predefinito. Inoltre è richiesta la password di accesso admin di tale dispositivo (non necessaria per backup locale a locale).

Se si usa questo servizio RTRR su NAS remoto, accedere al RTRR Server in Backup Station e abilitare il server Real-time Remote Replication sul NAS remoto.

2. Creare Replica

2.1. Backup controllo versione

Per utilizzare Backup Versioning, accedere a Backup Station e selezionare RTRR Replica da remoto. Fare clic su Crea un processo di replica per accedere alla procedura guidata del Processo di sincronizzazione ed eseguire il backup di file tramite la funzione Backup Versioning.

Accedere a “Backup Station” e selezionare la funzione RTRR. Creare un processo RTRR facendo clic su “Crea un processo di replica”

Quando richiesto di selezionare l'attività, selezionare Backup per creare un'attività di backup che consente il Backup Versioning. Di seguito è possibile scegliere se eseguire il backup di dati su una cartella remota, locale o su un'unità esterna. In questo esempio, selezioniamo “Da cartella locale a cartella remota” (questo processo è simile a “Da cartella locale a cartella locale”).

Per utilizzare Backup Versioning, selezionare Backup nella procedura guidata dell'attività.

Il prossimo passo sarà configurare le impostazioni dell'host remoto. Se si è fornito l'indirizzo di porta nel server RTRR, dovrebbe apparire qui e inoltre sarà possibile inserire l'indirizzo IP dell'host remoto di cui eseguire il backup. In questo esempio possediamo un altro NAS, per cui ne inseriamo l'indirizzo IP e la relativa password admin. Per verificare l'esattezza dei dati, fare clic sul pulsante Test.

*La velocità massima di trasferimento può essere impostata adesso o al termine della creazione del processo per ottimizzare l'utilizzo delle risorse di rete.

Configurare le impostazioni di connessione host remoto.

I seguenti passaggi della procedura guidata sono identici sia per le cartelle locali e remote come cartella di backup. Nella finestra è possibile selezionare le cartelle da sottoporre a backup e la posizione in cui eseguirlo.

Selezionare le cartelle sorgente e di destinazione.

Poiché abbiamo selezionato l'azione di backup, nelle opzioni d Replica dovremmo solo selezionare la Pianificazione e impostarla come attività di backup oraria, giornaliera, settimanale o mensile. È fondamentale selezionare “Configura criteri, filtri e controllo versione” poiché permette il Backup Versioning per questa attività.

Impostare la pianificazione dell'attività di backup e abilitare il backup versioning selezionando Configura criteri, filtri e controllo versione.

Nella fase successiva, per abilitare e configurare il funzionamento del backup versioning, selezionare “Abilita controllo versione” per visualizzare altre due opzioni. La prima è Simple Versioning, che consente di impostare il numero massimo di versioni di un file e il numero di giorni di conservazione. Quando si raggiunge il numero massimo di versioni, il backup più vecchio viene sostituito da quello più recente. Giorni di conservazione definisce invece la durata del file versione dal momento della creazione.

Configurazione delle impostazioni di simple versioning.

La seconda è Smart Versioning, che consente di impostare il massimo di versioni orarie e il numero massimo di versioni giornaliere, settimanali e mensili.

Configurazione delle impostazioni di smart versioning.

Il processo di backup crea l'ultima versione e converte le versioni precedenti in versioni orarie/giornaliere/settimanali/mensili in base alle impostazioni (le versioni giornaliere divengono settimanali, quelle settimanali diventano mensili, ecc.)
Ecco alcuni esempi per illustrare i vantaggi in base alle impostazioni:

  • Se un processo di backup è impostato ogni ora e con 5 orari, 6 giornalieri, 3 settimanali, 4 mensili
    1. In questo caso si avranno 6 versioni orarie per il giorno corrente, 6 versioni conservate per 6 giorni, poi 3 versioni per 3 settimane, 4 versioni per 4 mesi.
    2. Per un totale di 18 versioni
    3. La conservazione del backup è di 6 giorni + 3 settimane + 4 mesi per un totale di 5 mesi
L'attività di backup oraria con versioni distribuite in giorni differenti
  • Se lo stesso processo di backup è avviato manualmente ogni 2 giorni con 5 orari, 6 giornalieri, 3 settimanali, 4 mensili massimo
    1. Non ci saranno versioni orarie perché il backup viene eseguito solo ogni 2 giorni e ci saranno 6 versioni giornaliere, prelevati ogni 2 giorni (quindi circa 12 giorni di backup), poi 3 versioni settimanali (più vecchie della versione giornaliera, quindi altre 3 settimane di backup), poi 4 versioni mensili
    2. Quindi la conservazione del backup è di 12 giorni + 3 settimane + 4 mesi per un totale di 5 mesi e 1 settimana
Attività di backup settimanali con versioni distribuite in giorni differenti
  • Se lo stesso processo di backup è avviato ogni settimana con 5 orari, 6 giornalieri, 3 settimanali, 4 mensili massimo
    1. Non ci saranno versioni orarie perché il backup viene eseguito solo ogni settimana e ci saranno 6 versioni giornaliere, prelevate ogni settimana (quindi circa 6 settimane di backup), poi 4 versioni settimanali (più vecchie della versione giornaliera, quindi altre 4 settimane di backup), poi 4 versioni mensili
    2. Quindi la conservazione del backup è di 10 settimane + 4 mesi per un totale di circa 6 mesi
Attività di backup settimanali con versioni distribuite in giorni differenti
  • Se la versione settimanale è impostata su 0, le versioni giornaliere diventano direttamente mensili:
    1. Se lo stesso processo di backup è avviato ogni ora con 5 orari, 6 giornalieri, 0 settimanali, 7 mensili massimo
Attività di backup settimanali (nessuna versione settimanale) con versioni distribuite in giorni differenti

Per questo, esso consente la conservazione di backup flessibile rispetto all'utilizzo di dati. È possibile conservare meno versioni man mano che invecchia il backup.

Dopo aver selezionato il modello di controllo versione, la configurazione restante è la stessa della procedura guidata di RTRR backup originale. È necessario regolare le impostazioni di timeout/riprova e avanzate per il processo di backup e dei tipi di file da sottoporre a backup. Al termine della procedura guidata, controllare che le informazioni sul controllo versione siano state inserite e che il nome del processo sia stato creato nell'RTRR elenco di backup.

Al termine, le informazioni sul Controllo versione appaiono nel passaggio finale.

2.2. Modificare un processo di backup con Backup Versioning

Dopo aver creato un processo di backup, è possibile cambiare il criterio di Controllo versione nella sezione RTRR di Backup Station. Per fare ciò, accedere a Backup Station e selezionare RTRR dal menu a discesa. Ogni processo di backup può essere selezionato nella finestra contenuti, selezionando l'icona Modifica accanto a ogni processo di backup e accedendo alla scheda Controllo versione. Qui è possibile cambiare l'uso o meno di Backup Versioning in un processo di backup usando "Abilita controllo versione". Si possono anche impostare i valori di Simple o Smart Versioning del processo di backup.

Modificare il processo di backup nel segmento RTRR facendo clic sul pulsante Modifica accanto a ogni processo di backup.
Accedere alla scheda Controllo versione per cambiare i valori di versioning simple/smart o disabilitare il controllo versione deselezionando "Abilita controllo versione".

3. Ripristino di file di backup

3.1. Comportamento del backup

Quando i processi di backup versioning sono creati e in funzione, è possibile selezionare lo stato di ogni processo di backup nella sezione RTRR di Backup Station. Quando si seleziona la cartella di backup in Windows o File Station sul NAS, si può notare la creazione si diverse cartelle di backup con lo stesso nome corrispondente all'ora del backup.

In diverse versioni di backup appaiono più file, ma verrà utilizzato altro spazio solo se questi sono differenti. Se non sono state eseguite modifiche, non è richiesto altro spazio di backup. E anche se vengono rilevate versioni precedenti, il file dell'ultima versione resta accessibile.

Diversi comportamenti del processo di backup versioning richiedono attenzione.

  1. La versione di backup più recente verrà nominata sempre per ultima ed essa non verrà calcolata secondo le impostazioni massime.
  2. Escludendo l'ultima versione, le cartelle di backup avranno lo stesso nome nel seguente formato: aaaa/mm/gg/hh/mm per separare le diverse versioni. I file all'interno della stessa cartella conservano i loro filename originali.
  3. Nel controllo smart version, sarà presente anche una lettera al termine di ogni cartella per individuare se è una versione oraria, giornaliera, settimanale o mensile.
  4. Il controllo smart versioning trasferirà la versione più vecchia in un tipo di versione quando il tipo successivo raggiunge il periodo di trasferimento. Ad esempio, il 15/07/2015 sono presenti versioni orarie alle 21, 22 e 23, allo scoccare del 16/07, la versione oraria alle 21 verrà trasferita nella versione giornaliera 15/07. (Il trasferimento avviene solo durante il backup)
Il criterio del nome cartella nel backup Simple Version.
Il criterio del nome cartella nel backup Smart Version.

3.2. Ripristino di un file di backup in File Station

Per ripristinare un file/cartella da una cartella con backup versioning, aprire File Station del NAS in cui sono stati archiviati i dati di backup, selezionare le cartelle di backup desiderate e copiare il file nella posizione desiderata. Fare clic con il tasto destro sul file per controllare che la data di modifica corrisponde all'ora desiderata.

Ripristinare file o cartelle da File Station inserendo la cartella di backup e selezionando le cartelle desiderate.

3.3. Ripristino di un file di backup in Backup Station

Come per un normale processo di ripristino RTRR, selezionare dal menu a discesa di RTRR Backup Station e fare clic su crea un processo di replica per accedere alla procedura guidata Attività di sincronizzazione. Selezionare Ripristina e inserire l'indirizzo IP e la password del dispositivo remoto.

Nella procedura guidata di replica, selezionare ripristina per ripristinare i file da un dispositivo remoto.

Nella fase di selezione cartella, selezionare le versioni desiderate delle cartelle di backup in base all'ora e alla data del nome cartella. Al termine, è possibile impostare le opzioni di timeout e riprova, oltre a completare la procedura guidata. Al termine, controllare l'avanzamento del lavoro nella finestra RTRR.

Selezionare le cartelle di versione desiderate per il ripristino delle cartelle di backup.
Controllare l'avanzamento della procedura del lavoro nella finestra RTRR.
Data di rilascio: 2015-08-26
È stato utile?
Grazie per il feedback.
Grazie per il feedback. Per eventuali domande, contattare support@qnap.com
82% delle persone lo ritengono utile.