QNAP Systems, Inc. - Network Attached Storage (NAS)

Language

Support

Connettere Raspberry Pi a QNAP NAS mediante QIoT Suite Lite

Introduzione a Raspberry Pi (Nodejs)

In questo tutorial, saranno introdotte le nozioni di base sull'uso di Raspberry Pi (esegue Raspbian basato su Debian). Sarà possibile apprendere come connettere senza problemi i dispositivi al QNAP NAS mediante QIoT Suite Lite.

Assicurarsi che Raspberry Pi e il NAS siano sulla stessa LAN.

1. Connettere il Raspberry Pi al QNAP NAS

Configurare il dispositivo Raspberry Pi con un sistema operativo, impostare l'ambiente di sviluppo e implementare un'applicazione su Raspberry Pi.

1.1 Cosa è necessario

  1. Raspberry Pi
  2. Scheda SD (scheda SD da 8GB di classe 4 consigliata) con NOOBS installato.
  3. Schermo HDMI.
  4. Tastiera e mouse USB.
  5. Alimentatore: Pi richiede un alimentatore micro USB da almeno 2A a 5V per il modello 3B, o 700mA a 5V per i modelli precedenti. 

1.2 Impostare Raspbian

  • Inserire una scheda SD che contiene i file NOOBS estratti in Raspberry Pi
  • Collegare la tastiera, mouse e schermo HDMI al Raspberry Pi. Collegare l'adattatore. Raspberry Pi non dispone di un interruttore di alimentazione, si accende automaticamente una volta collegato l'adattatore.
  • Un menu chiederà quale sistema operativo installare e quali lingue e layout tastiera usare. Selezionare la casella di controllo accanto a Raspbian e fare clic su "Installa".
  • Il processo di installazione richiede circa 20 minuti, al completamento sarà eseguito il riavvio al desktop Raspbian.
  • Configurare il Wi-Fi – Nell'ambiente Desktop individuare l'icona Rete wireless nel menu in alto a destra e fare clic sull'icona per visualizzare un elenco di reti Wi-Fi disponibili.
  • Per collegare Raspberry Pi da un altro dispositivo, è necessario conoscere l'indirizzo IP di Pi. Utilizzando il terminale (Ctrl + Alt + t per aprire il Terminale), inserire hostname -I.

Altre guide all'impostazione di Raspberry Pi sono disponibili su: https://www.raspberrypi.org/learning/software-guide/

1.3 Installare Nodejs e le librerie necessarie

  • Installare node.js v6

    Visitare QNAP github per il codice di esempio di QIoT Suite Lite

2. Creare il dispositivo in QIoT Suite Lite

2.1 Installare QIoT Suite Lite

  • QIoT Suite Lite può essere installato da App Center.
  • Avviare e eseguire l'accesso a QIoT Suite Lite. Il nome utente e la password predefiniti sono "admin".

2.2 Creare una nuova applicazione IoT

Le applicazioni IoT sono una combinazione di thing, regole e dashboard. Si consiglia di creare prima un "Thing" nell'applicazione IoT. L'applicazione IoT consente di tenere un registro di tutti i dispositivi collegati al NAS.

Le regole rendono possibile la creazione di applicazioni IoT che raccolgono, elaborano, analizzano e agiscono sui dati generati dai dispositivi collegati. Le regole possono applicarsi ai dati da uno o più dispositivi, e possono eseguire una o più azioni in parallelo.

Le dashboard trasformano i dati in analitiche e rapporti che offrono insight in tempo reale.

Tutti questi elementi offrono all'utente un ambiente applicazione IoT completo.

  • La prima volta che si utilizza, QloT Suite Lite offre una procedura guidata come assistenza alla configurazione rapida dell'applicazione IoT.
  • Fare clic su "Procedura guidata d'installazione rapida" per avviare una procedura guidata d'installazione rapida. Dopo aver letto l'introduzione di QIoT Suite Lite nella finestra di visualizzazione, fare clic sul pulsante avanti.

  • Creare una nuova applicazione IoT
    • Inserire il nome di applicazione IoT, per es. app_1.
    • I nomi di regole e dashboard saranno generati automaticamente in base al nome dell'applicazione IoT inserito.
    • Fare clic su "Avanti" per completare la creazione di una nuova applicazione IoT
  • Fare clic su "+ Aggiungi" per aggiungere questo dispositivo di applicazione.
  • Fare poi clic su "+ Aggiungi", in "Aggiungi Thing":
    • Inserire un nome per il dispositivo (es. raspberrypi) e fornire le informazioni dispositivo (numero di serie e costruttore) in Aggiungi attributo.
    • Se il dispositivo è già supportato da QIoT (Arduino Yun, Raspberry Pi, Edison, e Linkit 7688 (Duo)), scegliere un tipo di Thing predefinito.
    • Fare clic Aggiungi per aggiungere il dispositivo.
  • Inserire l'indirizzo IP, Nome utente e Password del dispositivo e fare clic sull'icona Connetti. QIoT Suite Lite verifica la connessione con il dispositivo. Una volta verificata la connessione, fare clic su Avanti.
  • In "Risorse", fare clic su "Aggiungi risorsa".
  • Quindi fare clic su "Aggiungi risorsa", in "Aggiungi risorsa thing":
    • Inserire il nome e l'ID del sensore in Nome risorsa e ID risorsa. Notare che l'ID risorsa sarà usato per creare un Argomento in QIoT Broker. L'ID deve essere univoco per il dispositivo, non sarà consentito alcun duplicato per lo stesso dispositivo.
  • In "Chiavi API":
    • Per integrare i widget dashboard QIoT nelle pagine web o per accedere a QIoT API dalle applicazioni di terze parti, passare alla scheda Chiavi API e fare clic su "Genera nuova chiave API". Fare clic su "Fine".
  • L'applicazione IoT sarà ora creata. I codici di esempio node.js e i file correlati (certificato, informazioni risorsa) saranno caricati nel percorso specificato sul dispositivo.
  • Sarà creato un dashboard di esempio.
  • Passare alla scheda Regola per definire il flusso o le regole su come elaborare i dati inviati dal dispositivo e come presentarli in una dashboard.

3. Connettere il dispositivo a QIoT Suite Lite utilizzando MQTTS

3.1 Eseguire il codice di esempio

  • Aprire l'applicazione terminale (es. PuTTY) sul PC.Connect del dispositivo utilizzando un SSH e inserire la cartella dove mettere il codice di esempio (es. /home/root/bundle).
  • Installare la dipendenza del codice di esempio, immettere il comando seguente
  • Eseguire il codice di esempio
  • La periferica invierà un messaggio all'argomento "temp" o definito

3.2 Un altro protocollo

  • Fare clic sul pulsante "Connetti a un dispositivo"
  • È possibile scegliere un altro protocollo che si vuole utilizzare
  • SSH sul dispositivo, e immettere il comando seguente.

4. Power BI integrato

4.1 Creare il primo account Power BI

  • Iscrivere gratuitamente un account PowerBI su https://powerbi.microsoft.com/en-us/
  • Dopo aver effettuato la registrazione, apparirà la seguente schermata, è possibile fare clic "salta per ora" per iniziare a creare un set di dati.

4.2 Impostare il set di dati di streaming API

  • Creare "Set di dati"
  • Fare clic su "Crea" nell'angolo superiore destro della schermata
  • Quindi fare clic su "Dataset streaming"
  • Selezionare "API" come origine dei dati, e fare clic su "Avanti".
  • Definire i valori per lo streaming, nella casella di testo sarà visualizzato il risultato JSON. Il codice JSON sarà utilizzato per inviare i dati all'applicazione IoT. Fare clic su "Crea" per terminare.
  • Una volta creato lo streaming di dati, viene visualizzato l'URL REST API che le applicazioni IoT possono richiamare utilizzando le richieste POST per inviare i dati live la dataset di dati di streaming creati.

4.3 Configurare i nodi Node-RED nell'applicazione IoT

  • Creare un'applicazione IoT in QIoT Suite. Il seguente è il primo flusso Node-RED, è quindi possibile iniziare a creare un proprio flusso IoT. Ulteriori informazioni su Node-RED sono disponibili su https://nodered.org/
  • Prima di iniziare la pubblicazione dei dati live su Power BI. È necessario un nodo "funzione" per convertire i dati IoT in un dataset di dati di streaming. Qui è possibile sostituire msg.payload sul dataset JSON.
  • Codice funzione come segue:
  • È necessario un nodo "richiesta http" per aiutare a inviare i dati live su Power BI. È sufficiente trascinare il nodo "richiesta http" e connettere al tail del nodo "funzione".
  • Copiare e incollare l'URL REST API ricevuto dalla console Power BI, e impostare il metodo http su POST. Fare clic su "Implementa" per salvare le modifiche
  • Il flusso Node-RED avrà questo aspetto.

4.4 Aggiungere riquadri per visualizzare i dati in tempo reale

  • Creare "Dashboard"
    • Fare clic su "Crea" nell'angolo superiore destro della schermata
    • Quindi fare clic su "Dashboard"
    • Inserire un nome per la dashboard, e fare clic su "Crea" per completare la creazione della dashboard.

  • Fare clic su "Aggiungi riquadro" nell'angolo superiore destro della schermata
  • Selezionare "PERSONALIZZA DATI STREAMING" e fare clic su "Avanti".
  • Selezionare "set di dati", quindi fare clic su "Avanti".
  • Selezionare la tipologia di visualizzazione (es. indicatore), e impostare il valore minimo e massimo.
  • Sarà disponibile un dataset di streaming con cui lavorare, e un contatore in tempo reale simile al seguente
Data di rilascio: 2017-05-16
È stato utile?
Grazie per il feedback.
Grazie per il feedback. Per eventuali domande, contattare support@qnap.com
67% delle persone lo ritengono utile.