QNAP Systems, Inc. - Network Attached Storage (NAS)

Language

Support

Come usare Qmanager per gestire un QNAP NAS

Qmanager è un'app mobile che consente di monitorare e gestire QNAP NAS sempre e ovunque.

 

 

Avvio di Qmanager

  1. Verificare che QTS 4.0 (o successivo) sia stato installato nel NAS.
  2. Installare Qmanager nel dispositivo in uso da Google Play Store.
  3. Qmanager individuerà automaticamente tutti i QNAP NAS presenti nella rete locale. In base al risultato della ricerca, selezionare un NAS e accedere con i propri nome utente e password (Qmanager può essere usato solo dagli amministratori).
    Im caso di modifica della porta di amministrazione (predefinita: 8080) del NAS, inserire il nuovo numero di porta.
Campo Descrizione
Nick name Inserire un nome per la connessione.
Host/IP

Inserire il nome host o l'indirizzo IP del NAS. Per connettersi al NAS da Internet, verificare che il NAS sia configurato correttamente per l'accesso remoto.
Riferimenti utili:

Nome utente Inserire il nome utente.
Password Inserire la password:
Ricorda password Selezionare quest'opzione per consentire a Qmanager di ricordare la password.
SSL Secure Sockets Layer
Se si abilita quest'opzione, verificare che il numero di porta sia corretto (Predefinita: 443).
Notifica push Ricevere le notifiche di sistema da NAS (QTS 4.2 (o successivo) richiesto). Quest'opzione apparirà dopo il primo accesso corretto.
Porta Il numero di porta per il servizio Web File Manager (Predefinito: 8080)

Monitor risorse

  1. È possibile controllare le informazioni di sistema NAS in Monitor risorse, inclusi l'uso della CPU, l'uso della memoria, l'uso del disco, la larghezza di banda, i processi e gli utenti online.
       
  2. È possibile visualizzare le informazioni dettagliate per gli utenti online e bloccare gli indirizzi IP indesiderati per proteggere il NAS.
 

Impostazioni privilegi

È possibile gestire i diritti di accesso di utenti, gruppi di utenti e cartelle condivise.

  1. Autorizzazione utente:
    • Creare utenti NAS o gestire le impostazioni della cartella principale utilizzando il pulsante .
    • Gestire le impostazioni dei privilegi per utenti specifici.
Campo Descrizione
Modifica password (fino a 64 caratteri).

Modifica profilo account:

  • E-mail.
  • Descrizione utente.
Modifica gruppo utenti.
Modifica autorizzazione cartella condivisa.
Modifica privilegi applicazione.
Elimina utente.
  1. Autorizzazione gruppi utenti:
    • Creare il gruppo utente con il pulsante .
    • Gestire le impostazioni dei privilegi per gruppi di utenti specifici.
Campo Descrizione
Visualizza dettagli gruppo.
Modifica utenti gruppo.
Modifica autorizzazione cartella condivisa.
Elimina gruppo utenti.
  1. Autorizzazione cartella condivisa:
    • Creare cartelle condivise con il pulsante .
    • Gestire le impostazioni dei privilegi per cartelle condivise specifiche.
Campo Descrizione
Modifica proprietà.
Modifica autorizzazione cartella condivisa.
Aggiorna.
Elimina cartella condivisa.

App Center

  1. Mostra le app e i servizi di QTS. È possibile abilitare/disabilitare e installare le app da qui.
  2. Selezionare “Altre app” per visualizzare le app di terze parti installate nel NAS. È possibile anche abilitarle/disabilitarle.
 

Registri di sistema

  1. I registrazioni di connessione mostrano le informazioni sulle connessioni HTTP, FTP, Telnet, SSH, AFP, NFS, SMB e iSCSI.
  2. I registri eventi visualizzano avvertenza, errori e altri messaggi relativi al NAS.

È possibile anche usare l'elenco a discesa per filtrare i messaggi.

 

Backup Station

Monitorare e gestire le attività di backup del NAS.

  1. Visualizzare le informazioni di backup dettagliate.
  2. Avviare/arrestare la pianificazione del backup.
  3. Arrestare/Interrompere le attività di backup.
  

Download Station

  1. È possibile usare Download Station per gestire le attività di download nel NAS.
Campo Descrizione
Avviare tutte le attività
Sospendere tutte le attività.
Velocità di download totale.
Velocità di upload totale.
Andare alla pagina di ricerca BT.
  1. È possibile gestire le attività di download. Il pulsante della scheda in altro consentirà di filtrare le attività.
  2. È possibile ricercare seed BT e aggiungerli all'elenco di download. Il pulsante di ordinamento, nell'angolo in alto a destra, consente di ordinare i risultati della ricerca per nome, dimensioni, seed, categorie e peer.

Strumenti di sistema

  1. È possibile espellere o rimuovere i dispositivi esterni connessi al NAS nella pagina "Ext. storage".
  2. È possibile gestire l'elenco di blocchi IP del NAS.
    • Aggiungere manualmente un IP bloccato tramite il pulsante .
    • È possibile rimuovere un indirizzo IP bloccato facendo clic sull'icona del cestino.

  3. È possibile controllare NAS da remoto nella pagina Sistema.
Campo Descrizione
Trova NAS Consente al NAS di identificarsi autonomamente con un segnale udibile.
Sospensione Imposta il NAS in modalità di ibernazione.
Riavvia Riavvia il NAS.
Spegnimento per spegnere il NAS.

Come usare Wake on LAN

La funzione WOL è visualizzabile in Qmanager facendo clic sul segno ">" accanto alla connessione NAS a nella pagina "Impostazioni server". Quest'opzione apparirà dopo il primo accesso corretto.

Per usare WOL, Qmanager e il NAS di destinazione devono essere connessi alla stessa LAN.

Notifica push

Il servizio push consente di ricevere messaggi di notifica su Qmanager in caso di avviso o errore; in questo modo, consente di ricevere rapidamente le informazioni più recenti da NAS e di rispondere adeguatamente per mantenere i dati protetti. Per maggiori informazioni, consultare il tutorial: "Come si utilizza il servizio push?"".

Come utilizzare la verifica in 2 fasi per accedere a un NAS utilizzando Qmanager

• Nota:

  • La versione iOS Qmanager deve essere 1.8.0 o superiore.
  • La versione Android Qmanager deve essere 2.1.0 o superiore.

 

Per maggiori informazioni su come abilitare la verifica in 2 fasi, consultare "Come migliorare la sicurezza dell'account utilizzando la verifica in 2 fasi".

  1. Dopo avere abilitato la verifica in 2 fasi nel NAS, installare Google Authenticator nel dispositivo mobile e configurarlo.
  2. Connettersi al NAS utilizzando Qmanager.
  3. Dopo la connessione al NAS, questo avvierà il processo di "Verifica in 2 fasi".
    • Verificare un altro metodo: se il dispositivo mobile con Google Authenticator non è disponibile, è possibile usare il metodo di verifica alternativo scelto.
    • Ottieni codice di sicurezza: applicabile al dispositivo con Google Authenticator installato. Quest'opzione andrà su Google Authenticator. Premere a lungo “” per copiare il codice di sicurezza.


      Nota: l'ora del sistema del dispositivo mobile e il NAS devono essere sincronizzati. Si consiglia di utilizzare l'orario fornito da Interne.
      Nota: se il dispositivo non ha Google Authenticator, selezionare "Ottieni codice di sicurezza" per installarlo.
  4. Tornare a Qmanager, inserire il codice di sicurezza e selezionare "Accedi".
Data di rilascio: 2015-10-05
È stato utile?
Grazie per il feedback.
Grazie per il feedback. Per eventuali domande, contattare support@qnap.com
57% delle persone lo ritengono utile.