QNAP Systems, Inc. - Network Attached Storage (NAS)

Language

Support

Come ricreare più volumi per utilizzare le istantanee dopo l'aggiornamento a QTS 4.2.0

Dopo avere seguito l'aggiornamento a QTS 4.2.0, è possibile utilizzare l'istantanea delle LUN/tutto il volume di QNAP per ripristinare rapidamente i file riportandoli a un particolare stato in caso di perdita dei dati. I vantaggi delle istantanee sono:

  • Efficienza in termini di spazio e fino a 256 copie per ogni volume
  • Recupero a livello di file e recupero immediato con un clic
  • Ripristino multi-sito flessibile in una NAS locale o un server remoto

Dal momento che le versioni precedenti di QTS non supportano le istantanee, quando si effettua l'aggiornamento a QTS 4.2.0, il volume originale non sarà in grado di utilizzare immediatamente questa funzione. Per risolvere questo problema, occorre eseguire il backup dei dati esistenti in QNAP NAS nell'archivio esterno. Quindi, sarà possibile ricreare QNAP NAS e creare le istantanee nel nuovo pool di archiviazione con più volumi. Potrebbe essere necessario configurare di nuovo i diritti di autorizzazione delle cartelle condivise.

Attenzione: l'eliminazione di pool di archivazione o di volumi di sistema comporterà anche l'eliminazione dei dati da database, iSCSI LUN e App. Eseguire il backup di questi dati in altri dispositivi. Al termine dei passaggi per abilitare le istantanee, sarà possibile reimportare questi dati nel NAS.

Eseguire il backup dei dati in un archivio esterno

Collegare l'archivio esterno al QNAP NAS.

Selezionare la app “Backup Station” dal desktop QTS.

Selezionare “Remote Replication” (Applicazione remota) > “RTRR” > “Create a Replication Job” (Crea attività di replica).

Verrà visualizzata la procedura guidata dell'attività di sincronizzazione. Per procedere dopo ogni passaggio, selezionare "Avanti". In caso di errori, o per modificare le impostazioni, selezionare "Indietro".

Selezionare una posizione di sincronizzazione, scegliere “Local folder to local folder/external drive” (Cartella locale su unità esterna/cartella locale).

Selezionare le cartelle da sottoporre a backup in “Source Folder” (Cartella d'origine) e la posizione in cui replicare i dati in “Destination Folder” (Cartella di destinazione).


Nota: i file nella cartella di destinazione che non corrispondono ai file della cartella d'origine verranno eliminati mediante la funzione di sincronizzazione. Eseguire il backup dei dati o spostarsi in un'altra posizione prima di procedere.

Scegliere “Schedule” (Programma) selezionare “Replicate Now” (Replica adesso) nel menu.

Inserire un nome per l'attività di sincronizzazione. È possibile utilizzare il nome predefinito o inserirne uno a scelta.

Le impostazioni di sincronizzazione verranno mostrate in fase di revisione finale.

A questo punto, le impostazioni sono complete e l'attività di replica è stata impostata.

L'attività verrà avviata immediatamente e i dati selezionati saranno sincronizzati nell'archivio esterno.

Creare un nuovo pool di archiviazione e un nuovo volume

Andare su "Gestione archivi" > "Spazio di archiviazione". Scegliere un volume specifico e andare su “Gestisci” > “Rimuovi” per rimuovere i volumi esistenti. In questo modo, verranno chiusi anche tutti i servizi in QNAP NAS.


Rimuovere tutte le destinazioni iSCSI prima di eliminare i volumi.

Dopo avere eliminato tutti i volumi rispettivamente, scegliere il pool di archiviazione e andare su “Gestisci” > “Rimuovi” > “Rimuovi pool”.

Quindi andare su “Spazio di archiviazione” e scegliere “Nuovo pool di archiviazione”

Selezionare una o più unità disponibili e il tipo di RAID da usare. Verrà mostrata la capacità stimata. Selezionare “Crea”.

Configurare l'impostazione di protezione istantanee e scegliere “Crea”

QNAP NAS emetterà un avviso acustico e inizierà a creare il RAID.

Per visualizzare lo stato di creazione, è possibile andare su “Gestisci”.

Dopo avere creato il RAID, lo stato diventerà “Pronto”. A questo punto, è possibile utilizzare il pool di archiviazione.

Andare su “Spazio di archiviazione”. Scegliere “Crea” > “Nuovo volume” per creare un nuovo volume nel pool di archiviazione.

A seconda delle esigenze personali, è possibile scegliere Volume statico (prestazioni migliori), Volume thick (prestazioni e flessibilità buoni) e Volumi thin (flessibilità migliore).

Per impostazione predefinita, verrà utilizzata metà della capacità del pool di archiviazione. È possibile modificare la capacità, i limiti di avviso e le impostazioni di alias del volume. Inoltre, è possibile scegliere di crittare questo volume.

Le impostazioni di creazione del volume verranno mostrate in fase di revisione finale.

Il volume sarà creato e lo stato sarà mostrato come "Creazione in corso..."

Dopo avere creato il volume, lo stato diventerà “Pronto”. A questo punto, è possibile utilizzare il volume.

Se necessario, è possibile creare più volumi utilizzando questi passaggi.

Ripristinare i dati nel nuovo volume

Infine, sarà necessario ripristinare i sati in volumi specifici appena creati. Per supportare il trasferimento dati, è possibile utilizzare la funzione “RTRR” in “Backup Station”. Sarà sufficiente selezionare il dispositivo di backup in “Cartella d'origine” e specificare la cartella di destinazione nel nuovo volume.

Data di rilascio: 2014-12-18
È stato utile?
Grazie per il feedback.
Grazie per il feedback. Per eventuali domande, contattare support@qnap.com